I NOMI DELLE VITTIME DI MAFIA RISUONANO ALLA VANN’ANTO’

Data: 31/05/2022

Giuseppe D’Amico, Giuseppe Di Matteo, Anna Prestigiacomo, Raffaele Granata, Mariano Bottari. Sono solo alcuni dei nomi, spesso dimenticati, di vittime innocenti della Mafia che hanno risuonato per i corridoi dell’Istituto Comprensivo Vann’Antò in occasione della Giornata della Legalità – In ricordo delle vittime innocenti delle mafie. A leggerli, come una sorta di appello surreale, gli studenti ragusani che hanno lavorato per l’organizzazione di questa speciale giornata che non dimenticheranno facilmente. Nell’ambito della giornata nazionale della memoria in ricordo delle vittime delle mafie, l’Istituto diretto dalla Dott.ssa Teresa Giunta ha organizzato quest’anno una serie di manifestazioni che hanno avuto il loro clou proprio nella giornata del 21 marzo con l’incontro con il Dott. Ignazio De Francisci, membro del pool antimafia di Chinnici-Falcone-Borsellino, Procuratore Generale della Corte d’Appello di Bologna che ha condiviso con i ragazzi la propria esperienza diretta. Alla manifestazione sono intervenuti anche del Sindaco di Ragusa, Peppe Cassì e l’Assessore all’Istruzione, Gianni Iacono oltre ai rappresentanti delle Forze dell’Ordine. Tanti i cartelloni esposti, gli slogan, le riflessioni che questa giornata ha ispirato tra i ragazzi delle varie classi. Un impegno encomiabile da parte della responsabile del progetto, la prof.ssa Clelia Todaro e di tutti gli insegnanti che nei giorni precedenti hanno spiegato ai ragazzi l’importanza di una giornata del genere e soprattutto l’importanza della memoria che non farà mai morire veramente questi eroi sacrificati ingiustamente. “Tutti noi – commenta la Dirigente Dott.ssa Teresa Giunta – siamo stati orgogliosi nel vedere i nostri ragazzi affrontare con tanta serietà un argomento così importante. Nei loro occhi siamo riusciti a leggere commozione, partecipazione ed empatia verso quei nomi che stavano ascoltando. Ognuno di loro era una storia da conoscere e ricordare. Voglio ringraziare il Dott. De Francisci per la disponibilità che ci ha mostrato sin da subito, le forze dell’ordine, il Sindaco Cassì e l’Assessore Iacono che non ci fanno mai mancare la loro vicinanza. Un ringraziamento a parte naturalmente per tutti i docenti delle varie sedi che hanno svolto un lavoro encomiabile”.

L'articolo è disponibile su RTM News